Nel 2018 la “Famèja Bulgnèisa” ha compiuto 90 anni di vita essendo nata il 10 maggio del 1928.
Dal primo presidente, Luigi Salina, all’attuale presidente, Gabriella Sapori, tutti, dirigenti e soci, hanno sempre operato per realizzare gli obiettivi statutari: infatti la “Famèja” fu fondata allo scopo di tenere sempre vivo fra i bolognesi l’amore della propria città, conservare e avvalorare il suo carattere e le sue caratteristiche, i suoi usi e le sue tradizioni, pure aggiornandolo col variare dei tempi. La “Famèja” nacque, dunque, come prosegue lo Statuto, per incrementare e diffondere la letteratura dialettale… favorire lo sviluppo della canzone bolognese… incoraggiare autori e attori bolognesi… organizzare concerti, conferenze…

Nel corso degli anni la “Famèja” è stata una presenza costante, attiva e dinamica nel panorama culturale bolognese: da Guglielmo Marconi, presidente perpetuo, a Gino Cervi ad Alfredo Testoni fino ad Arrigo Lucchini, migliaia di bolognesi si sono iscritti e hanno partecipato alla vita del sodalizio, sostenendolo e arricchendolo di esperienza e di cultura. Il 3 ottobre 1955 si svolse l’inaugurazione dell’attuale sede di via Barberia 11.

La lunga vita della “Famèja” è testimoniata dal suo Archivio Storico, ora riordinato e accessibile alla cittadinanza, nonché dalla biblioteca ricca di testi sulla storia della città; l’attività ordinaria scandisce l’anno sociale, che inizia il 4 ottobre, attraverso decine di conferenze, gite, visite guidate e manifestazioni di varia natura. Dunque, la “Famèja” resta più che mai un punto di riferimento per chiunque voglia avvicinarsi o approfondire la cultura e la storia della città.
Dopo 90 anni la “Famèja”, pur in presenza di una società profondamente mutata, mantiene i propri obiettivi di tutela della tradizione petroniana, di divulgazione della storia, di difesa del patrimonio culturale, artistico, architettonico e sociale di Bologna. Chiede solo il sostegno dei bolognesi e la loro partecipazione.

via Barberia 11
40123 Bologna
Telefono: 051 333491
info@lafamigliabolognese.it
www.lafamigliabolognese.it