La Consulta tra le Antiche Istituzioni Bolognesi celebra l’adesione della Compagnia dell’arte dei Brentatori, dando il benvenuto a questa storica istituzione. Ricostituita nel 1970 dopo la soppressione napoleonica, prende il nome dall’omonima corporazione medievale che si occupava del trasporto del vino nelle brente coniche di legno, portate a spalla.

 

Ancora oggi la rinata Compagnia dell’Arte dei Brentatori, partendo dalle sue antiche origini, pone il vino come valore della sua specifica tradizione e come importante elemento culturale, recuperando tradizioni o prodotti particolari in ambito regionale e nazionale.

 

Un importante contributo per la valorizzazione del nostro territorio.