La Consulta tra Antiche Istituzioni Bolognesi nasce nel 2002 grazie all’impegno di un gruppo di amministratori, guidati da Stefano Graziosi e Guglielmo Franchi Scarselli, di enti senza fine di lucro, storicamente attivi a Bologna sia in ambito sociale che culturale.

Tra gli enti più antichi vi sono la “Compagnia dei Lombardi” che nella seconda metà del Duecento era il braccio armato del ceto artigianale e borghese, la Fabbriceria di San Petronio che ha provveduto alla costruzione della Basilica voluta dal popolo bolognese fin dal 1390, il Monte del Matrimonio sorto nel 1583 per aiutare a sostenere le famiglie, la Fondazione Pio Istituto Sordomute Povere, la Fondazione Gualandi e l’Istituto dei Ciechi “Francesco Cavazza” fondati per aiutare le persone colpite da sordità e cecità, e la società Medico Chirurgica Bolognese istituita nel 1802.

 

Consulta tra Le Antiche Istituzioni Bolognesi

In ordine di fondazione.

1170 – Antichissima e nobilissima Compagnia Militare dei Lombardi in Bologna

1250 – Compagnia dell’Arte dei Brentatori

1389 – Fabbriceria di San Petronio

1583 – Monte del Matrimonio

1663 – Collegio ‘‘Comelli’’

1666 – Regia ‘‘Accademia Filarmonica’’ di Bologna

1802 – Società ‘‘Medica Chirurgica’’ di Bologna

1845 – Fondazione ‘‘Pio Istituto Sordomute Povere’’

1845 – Opera dell’Immacolata

1847 – Istituzione ‘‘Asili Infantili di Bologna’’

1850 – Fondazione ‘‘Gualandi’’ a favore dei sordi

1873 – Fondazione ‘‘Sorbi Nicoli’’

1874 – Opera Pia ‘‘Da Via Bargellini’’

1874 – Fondazione ‘‘Augusta Pini’’ e Istituto del Buon Pastore

1875 – Ente Morale ‘‘Istituto Case di Riposo S. Anna e S. Caterina’’

1876 – La Salsamentari

1881 – Istituto dei Ciechi “Francesco Cavazza“

1894 – Associazione per le Arti “Francesco Francia“

1899 – Comitato per Bologna Storica e Artistica

1927 – Casa di Lavoro per Donne Cieche

1928 – La Famèja Bulgnèisa

Collaborazione speciale e continuativa con l’ASP Città di Bologna (Statuto art. 1.d)
per le sette Antiche Istituzioni in essa inglobate: Fondazione “Alberto Dallolio e Alessandro Manservisi”,
Fondazione “Innocenzo Bertocchi”, IPAB Istituto “Giovanni XXIII”, Istituto “Clemente Primodì”, Istituti Educativi di Bologna, Istituzione “Cassoli Guastavillani”, Opera Pia dei Poveri Vergognosi.